Caleidoscopio. A Villa Borghese il cinema non va in vacanza

con Nessun commento

estate romana 2019

 

Dal 16 Giugno al 9 Settembre 2019, presso la Casa del Cinema, una rassegna cinematografica molto ricca, per vivere finalmente il cinema sotto l’affascinante cielo stellato dell’estate romana. Nel Teatro all’aperto Ettore Scola della casa del Cinema di Villa Borghese, una suggestiva arena da 300 posti, sarà facile lasciarsi coinvolgere dal programma realizzato per questa stagione.

Saranno ricordati due padri della cosiddetta Commedia all’italiana Age & Scarpelli. Tutti i lunedì sarà proiettato un film preso dalla loro filmografia. Con la collaborazione della CSC-Cineteca Nazionale, i due maestri della scrittura potranno essere rivisitati nella loro grande capacità di mettere a nudo vizi e virtù di un popolo che si trasforma, in virtù di una cialtroneria e di un’umanità che crea una maschera variopinta di comico, malinconico, cinismo e autentica sensibilità. Tutti a casa, I Mostri, L’armata Brancaleone e C’eravamo tanto amati, sono alcuni esempi emblematici della loro arte che sarà possibile ammirare sul grande schermo.

Nel tradizionale omaggio a un autore, quest’anno i martedì saranno dedicati a Carlo Mazzacurati. Sarà ripercorsa l’intera filmografia di un regista, scomparso prematuramente nel 2014, dallo sguardo delicato, che sapeva trovare la chiave profonda per entrare nei personaggi e nelle storie con sottile ironia e particolare sensibilità. Il Toro, La Lingua del santo, La Giusta distanza e, l’ultimo, La Sedia della felicità, tra i capitoli più felici della sua opera.

Il mercoledì e il sabato saranno riservati alla distribuzione con l’omaggio alla BIM, fondata da Valerio De Paolis 35 anni fa, capace di legare il suo nome a autori che ha scoperto e accompagnato negli anni. L’idea di cinema che ha saputo sviluppare le ha permesso di collezionare numerosi premi tra i più prestigiosi. Il Caso Spotlight, Le Concert, Into the wild, Her, Brokeback mountain, alcuni dei numerosissimi successi che saranno proiettati.

E ancora, in collaborazione con gli Astronomi del Planetario di Roma e Istituto Nazionale di Astrofisica, ci saranno, i mercoledì, le “Escursioni cosmiche” nella fantascienza dagli anni ’50 ad oggi. In occasione dei cinquant’anni dall’allunaggio si cercherà di definire i fili conduttori che ispirano la narrazione spaziale dei nostri tempi. Tutti i giovedì le proiezioni saranno introdotte da ospiti ed esperti e, al termine del film, saranno possibili osservazioni al telescopio assistite dagli astronomi. I venerdì, invece, lo spazio sarà riservato alle proiezioni della Grande fiction dedicata all’Amica geniale. Un talento del grande cinema come Saverio Costanzo che si misura con un linguaggio differente, ma che permette nuove soluzioni narrative, arrivando ad una espressione qualitativa di livello assoluto ed internazionale. L’esperimento della fiction, che esce dalle mura domestiche per essere vissuta in maniera collettiva, può sorprendere e regalare emozioni inedite.

Infine, la domenica con l’opera lirica proposta in allestimenti celebri e rarità da cineteca. Il grande spettacolo collettivo, prima delle corti, poi di ogni categoria di spettatori, che diventa fenomeno popolare nel XIX secolo, ha inspirato e continua ad inspirare anche la rappresentazione cinematografica. Infatti molti registi sono stati richiamati dalla forza espressiva della grande opera. Mario Martone, Francesco Rosi, Kenneth Branagh, Emma Dante, Mauro Bolognini, Joseph Losey, sono solo alcuni grandi registi, che dedicandosi alla lirica hanno regalato prospettive inedite e di grandissima forza artistica.

Inoltre, saranno presenti anche due mostre. La prima, dal 4 Luglio al 7 Settembre 2019, dedicata a Cesare Zavattini, dal titolo Za e lo spazio, a cura della Nettoon, dove Zavattini, in alcuni momenti importanti della sua vita, si alterna a frasi che lo raccontano. Assolutamente interessante un documentario che illustra la sua opera, insieme all’inedita forma dell’artista nella sua esperienza giovanile quando ideava la prima saga di fantascienza a fumetti italiana, Saturno contro la Terra.

La seconda, dal 5 Luglio al 31 Agosto 2019, intitolata Sensuability: ti ha detto niente la mamma? La prima mostra a fumetti, che con ironia e creatività racconta i pregiudizi sulla sessualità e disabilità. Un progetto intelligente, per proporre una nuova cultura della disabilità e abbattere gli stereotipi con leggerezza.

Una rassegna piena di cose da scoprire o piacevolmente da rivedere, in una cornice che è essa stessa già uno spettacolo affascinante.

Programma completo:

http://www.casadelcinema.it/wp-content/uploads/2019/06/Brochure_CasadelCinema_Estate2019.pdf

 

Info, Orari e Costi

Caleidoscopio. A Villa Borghese il cinema non va in vacanza

Casa del Cinema, Largo Marcello Mastroianni, 1. Ingresso da Piazzale del Brasile, Parcheggio di Villa Borghese.

Ingresso gratuito

Orario: l’apertura segue la programmazione degli eventi, inizio previsto alle h 21 o alle h 21.30.
Generalmente l’ingresso in sala è consentito 15 minuti prima dell’inizio della proiezione, disponibilità fino a esaurimento posti.
Info: 060608 h 9 – 19, risponde in 6 lingue.