Monumentum. Robert Morris 2015 – 2018

con Nessun commento

Monumentum. Robert Morris 2015 – 2018

 

Dal 15 Ottobre al 12 Gennaio 2020 presso la Galleria Nazionale d’Arte Moderna. Dopo circa 40 anni dalla prima mostra personale Roma torna a celebrare Robert Morris, considerato il maestro del Minimalismo americano e capace di alimentare la propria arte attraverso una ricerca continua in ambiti espressivi sempre nuovi.

Il Progetto

La mostra realizzata in collaborazione con la Galleria Castelli di New York e curata da Saretto Cincinelli è la prima dedicata all’artista scomparso nel novembre dell’anno scorso. La particolarità del progetto espositivo è data dal fatto che è realizzata sulla base di una collaborazione con lo stesso Morris. La proposta fu quella di portare in Italia le sue ultime serie scultoree mai uscite dagli Stati Uniti provando a presentarle in un unico spazio, così da sperimentare un’istallazione inedita. Avendo ricevuto le piante della galleria e le foto dell’ambiente Morris diede il suo contributo nell’indicare lo schema dell’esposizione che si può ammirare.

Afferma il curatore della mostra Saretto Cincinelli: La mostra nasce dalla volontà di allargare le maglie di alcune interpretazioni dell’opera di Morris che tendono a collocare la figura dell’artista sotto la prestigiosa ma riduttiva etichetta di maestro del minimalismo e postminimalismo, una interpretazione corretta ma incapace di rendere giustizia dell’insieme della sua ricerca”.

Quindi la volontà, soprattutto dopo la sua scomparsa, non di dedicare una semplice retrospettiva, ma un omaggio appassionato ad un artista fondamentale per la storia dell’arte contemporanea sempre in tensione per nuovi progetti avvolto dalla consapevolezza dell’universalità dell’arte della sua illimitata magia.

La Mostra

Le 38 figure provengono da due recenti esposizioni realizzate presso la Galleria Castelli di New York: MOLTINGSEXOSKELETONSSHROUDS del 2015 e Boustrophedons del 2017. Nella prima serie le sculture sono realizzate in tela di lino belga immersa in un bagno di resina epossidica trasparente, la seconda serie è realizzata in fibra di carbonio. L’interesse di Morris per l’opera di artisti del passato e l’indagine sui vari aspetti della figura umana emergono in maniera molto esplicita. I richiami a Francisco Goya con le figure che galleggiano inquiete o i cappelli conici che evocano le vittime dell’inquisizione, a Andrea Mantegna con le rappresentazioni dei corpi morti, o l’opera in fibra di carbonio nera “Dark Passage”  che riporta a “I borghesi di Calais” di Auguste Rodin, sono esempi sostanziosi del suo continuo spaziare nell’intero universo artistico, che segna, nella sua ultima fase, l’interesse maggiore verso elementi allegorici liberandosi quasi di alcune astrazioni dell’avanguardia americana.

L’esperienza coinvolgente quando si entra in contatto con l’arte di Morris appare naturale, e sorprende la chiara descrizione del momento-istante, che grazie alla sua sensibilità riusciamo a cogliere come decisivo. La figura umana solo suggerita dai panneggi delle vesti e dai drappeggi che evocano Bernini, sottolinea al contempo un’assenza e crea un confronto tra vuoto e pieno tumultuoso. L’opera d’arte quasi afferra chi la osserva provocando sensazioni forti e stimolando variabili stati d’animo.

Sospesi nel vuoto, deposti nel pavimento o posti sulle pareti i gruppi scultorei delineano ancora il rapporto stretto tra oggetto d’arte, lo spazio e chi osserva indagato e messo in risalto da Robert Morris già nelle sue opere minimaliste.

È presente oltre i due gruppi scultorei l’opera Untitled del 1976, l’unica a non far parte del progetto originale di Morris, e inserita in una delle sale simbolo del Museo che ospita le opere tra gli altri di Klein, Mondrian e Canova. Un grande feltro come atto di saluto silenzioso per il grande artista.

Info,Orari e Costi

Monumentum. Robert Morris 2015 – 2018

Dal 14 Ottobre al 26 Gennaio 2020, la Galleria Nazionale d’Arte Moderna via delle Belle Arti 131

Orario: Da Martedì a Domenica h 8.30-19.30. Chiuso Lunedì

Biglietto: Intero € 10, Ridotto € 5. 1 e 8 Dicembre 2019 ingresso gratuito.

Info: +39 06 32298221, +39 06 32298225 da Martedì a Domenica h 8.30-19.30